BOXE TRICOLORE OLMEDO AL LIDO PO GUASTALLA

14 Maggio 2018

Sette vittorie, due pareggi e due sconfitte su undici incontri: è l’ottimo bottino conquistato dai ragazzi della Boxe Tricolore Olmedo domenica pomeriggio al Lido Po, nella manifestazione che Sergio Cavallari organizza ogni primavera nella sua Guastalla. Attorno al ring allestito a pochi metri dal grande fiume, nello splendido palcoscenico naturale tra il Peace in Po ed il Ristorante La Quadra, si sono affollate centinaia di persone, che hanno applaudito il coraggio e la voglia di vincere di tutti i giovani guerrieri.

Il primo atleta della Boxe Tricolore Olmedo impegnato sul quadrato - seguito all’angolo dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice - è stato il senior 69kg Riccardo Sterpi, che ha affrontato il pugile di casa Thierno Mbengue della Boxe Guastalla Paolo Motta: il primo dei quattro derby della provincia reggiana del pomeriggio, tra due debuttanti assoluti, se lo è aggiudicato Mbengue per sospensione cautelare all’inizio del secondo round. Bel pareggio nei junior 63kg per Arnaldo Marku, abile a raddrizzare nel finale un match difficile contro Darius Cristian Iosif dell’Accademia Pugilistica Valconca.

La prima affermazione per l’angolo rosso è arrivata dal junior 75kg Shala ‘Andrei’ Fatlin, netto vincitore ai punti del pur coraggioso debuttante Matteo Zuccoli dell’Iron Club Gym Scandiano. Negli youth 64kg Samuel Serradimigni ha sconfitto di misura Chaudary Sulman Zia di Guastalla, comunque uscito tra gli applausi. Nei junior 80kg Felice Tavecchio ha pareggiato con Mattias Nuhu della Boxe Budrio.

Negli youth 64kg verdetto di sconfitta assai discutibile per Karim ‘Iceman’ Ayman contro Adil Benaddi dell’Accademia Pugilistica Valconca, mentre il senior 60kg Manuel ‘Miguel’ Dattilo, pur regalando molti centimetri all’all’avversario, è stato quasi eroico nel battere Andrea Matteucci della Minchillo Boxe. Nei senior 75kg Ivan Goretchii era invece molto più alto dello scandianese Alan Denti, ma ha dovuto faticare non poco per vincere.

Negli elite 60kg solita scintillante prestazione per l’azzurro Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, che ha ottenuto la 54esima vittoria in carriera contro il pur bravo pesarese Alessandro Gramolini.

Lo youth 69kg Andrea Truffi si è aggiudicato la coppa di miglior pugile della serata per aver sconfitto prima del limite il ben più esperto Alessio Vergnano del Boxing Club Biella, mentre nelle elite 64kg Claudia Salerno, l’altra azzurra della Boxe Tricolore Olmedo, ha nuovamente battuto la pesarese Erica Montalbini.

 

 

Nelle foto, dall’alto: Arnaldo Marku in azione; derby Sterpi-Mbengue; la squadra della Olmedo; Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi; Truffi premiato come miglior pugile