BOXE TRICOLORE OLMEDO - MEMORIAL ATTILIO LASAGNA

20 Settembre 2016

Altra trasferta positiva per i pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo, che venerdì sera hanno dettato legge sul ring di Mantova nel ‘Memorial Attilio Lasagna’. Seguiti all’angolo dal maestro Michael Galli, hanno combattuto Lorenzo Gambarelli (senior 69 kg) e Cristiano Caiti (youth 64 kg). Gambarelli ha dato vita ad una dura battaglia con il piacentino Abdoulaye Diop, scambiandosi colpi pesanti ma prevalendo in tutte le riprese e vincendo meritatamente ai punti. Caiti ha sfidato per la terza volta Natanael Ramillano di Carpi: dopo due sconfitte è arrivato finalmente un risultato positivo di pareggio, anche se il verdetto ha lasciato l’amaro in bocca essendo sfuggita la vittoria per un conteggio subito a pochi secondi dalla fine; il reggiano ha mostrato grandi miglioramenti. Entrambi saranno impegnati nelle prossime settimane nei campionati regionali, con ambizioni di vittoria.

All’organizzazione della riunione mantovana ha contribuito anche Sergio Cavallari, essendo stato Attilio Lasagna il suo primo insegnante di pugilato. Il manager guastallese ha portato il prospetto più interessante del suo team: il 22enne massimo leggero romano Simone ‘Tyson’ Federici, già pluricampione italiano da dilettante, che venerdì ha ottenuto la nona vittoria da professionista dando spettacolo e battendo per ko tecnico alla terza ripresa il serbo Mile Nikolic, mostrando doti non comuni di potenza, tecnica e continuità d’azione. “Farò combattere Simone anche al Palahockey _ dichiara Cavallari _ gli appassionati reggiani potranno vedere in azione uno dei giovani più promettenti del panorama nazionale”.