DOBLO' ALLESTITO OLMEDO DONATO DA VICENZA AD AMATRICE

27 Ottobre 2017

Nei giorni scorsi, a distanza di 14 mesi esatti dal terribile sisma che ha devastato il centro Italia, Croce Verde Vicenza insieme ad un gruppo di partner ha donato un mezzo per il trasporto di anziani e disabili a servizio del Comune di Amatrice e delle frazioni contermini.

Croce Verde Vicenza è giunta fino ad Amatrice con il Fiat Doblò in regalo, con un gruppo di volontari dell’associazione accompagnati dal Presidente Sebastian Nicolai, la consigliere Alice Borgo e l’organizzatrice del progetto Roberta Vigolo. Alla delegazione hanno preso parte il consigliere comunale di Vicenza Valter Bettiato Fava, Isidoro Maccagnan per le cantine Bellaguardia, Alberto Maccagnan a rappresentanza della tifoseria calcistica vicentina, Stefano Meggiolaro per Cantine Vitevis, Andreina Bresolin per Effa imballaggi.

Uno spaccato delle più di 60 aziende che hanno partecipato al progetto e delle decine di privati cittadini che hanno voluto offrire il proprio contributo tra cui anche Olmedo.                                                                                                    All’arrivo è stato il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ad accogliere la delegazione ringraziando il volontariato italiano: “il volontariato è ciò che permette alle nostre terre di risorgere. Vicenza è una città lontana ma grazie al vostro sforzo e al vostro contributo fa sentire il suo calore non solo a me e all’amministrazione ma a tutti quei cittadini che potremo aiutare con il mezzo che ci state donando”, “Vi anticipo che già domani il mezzo sarà assicurato e quindi prenderà a circolare” Conclude Pirozzi manifestando sincera gratitudine.

“Croce Verde Vicenza ha dato voce alle decine di persone che volevano portare un aiuto concreto ai territori terremotati. Un ringraziamento speciale a Roberta, Fausto e il gruppo WitMatrix che hanno curato l’organizzazione dell’iniziativa” spiega Nicolai “senza dimenticare tutte le aziende e i privati cittadini che hanno contribuito”. Il consigliere Valter Bettiato Fava ha portato i saluti del sindaco Achille Variati “la forza del volontariato vicentino ha permesso di raggiungere questo risultato di cui la città è orgogliosa. È bello avere la consapevolezza che in questo mezzo a supporto della comunità locale batte un cuore vicentino grazie a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto”. Il progetto, oltre al patrocinio del Comune di Vicenza ha ricevuto il supporto dei comuni di Quinto Vicentino, Caldogno e Sovizzo. Il mezzo donato è un  Doblò di ultima generazione con tetto rialzato allestito da Olmedo, è dotato di ogni optional; la dotazione è completata da un sollevatore a doppio braccio elettrico con pedana compatto con l’obiettivo di massimizzare la visibilità all’interno del mezzo e lo spazio a disposizione per le persone trasportate. Il veicolo, la cui livrea è stata curata dal designer Franco Molon, socio di Croce Verde Vicenza, è semplice e sobria: esalta il senso di appartenenza alla nostra nazione, l’Italia. Dei nastri tricolore si librano nelle fiancate laterali culminando sul cofano nel grande cuore dove compaiono i nomi di tutti i sostenitori dell’iniziativa dove campeggia la frase “per un cuore che batte al centro” slogan particolarmente apprezzato dal sindaco di Amatrice Pirozzi. Sul mezzo compaiono inoltre i loghi dei principali partner dell’iniziativa: Comune di Vicenza, Italian Exibition Group, Vitevis, Effa, Witmatrix e Radio Vicenza, media partner dell’evento del primo aprile 2017.