IL SANTO STEFANO PUGILISTICO A REGGIO EMILIA: ECCO LA 50° EDIZIONE!

26 Dicembre 2018

Mercoledì 26 Dicembre con primo colpo di gong alle ore 16 va in scena sul ring del Palahockey Fanticini di via Paterlini l'ultimo atto di una grande annata di boxe a Reggio: la 50esima edizione del tradizionale Santo Stefano Pugilistico organizzato dalla Boxe Tricolore Olmedo, in cui combatteranno i migliori atleti reggiani, compresi ovviamente i due professionisti Mattia 'Lo Spartano' De Bianchi e George Painstil.

La società, guidata dal promoter Sergio Cavallari, dal presidente Franco Gualerzi e dal direttore sportivo Luca Quintavalli, ha lavorato a testa bassa nel 2018 per cercare di confermare per il quinto anno consecutivo il primato regionale e magari migliorare il sesto posto nazionale (su oltre 800 asd) nelle classifiche federali di merito: ha aperto una seconda palestra a Cella oltre a quella del Mirabello, ha organizzato undici manifestazioni, ha presentato sul ring 32 pugili con oltre l'80% di risultati positivi e numerosi titoli vinti, e soprattutto ha fatto esordire nel professionismo i due attuali alfieri di tutto il movimento: il peso supergallo De Bianchi, che il 26 se la vedrà con il serbo Milan Savic, ed il superwelter Painstil, che affronterà il campano Ricardo Pompeo Mellone, entrambi sulla distanza dei sei round. "Ma pensiamo già all'anno prossimo - dichiara Cavallari - Sarebbe il massimo organizzare tra un anno, nel Santo Stefano 2019, il titolo italiano di Mattia. E' un obiettivo alla nostra portata".

Tornando al presente, mercoledì al Palahockey De Bianchi sarà chiamato conquistare la terza vittoria su altrettanti match disputati, e a confermare quel processo di crescita che dovrà portarlo a combattere per traguardi importanti: di fronte si troverà l'espertissimo Savic, al 42esimo incontro in carriera, una volpe del ring che ha già affrontato campioni nazionale ed europei.

'Big' George Painstil, contro il solido ed esperto Mellone (al 15esimo incontro), sarà chiamato ad ottenere il quarto risultato positivo su quattro, ma soprattutto a compiere quel salto di qualità soprattutto psicologico che gli permetterebbe, per le qualità fisiche di cui è dotato, di avere pochi rivali in Italia nella categoria.

Ricca anche la cornice dilettantistica, nella quale saranno impegnati nove pugili reggiani, come sempre seguiti all'angolo dallo staff tecnico della Olmedo composto dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice. 

Nei junior 60kg Arnaldo Marku combatterà contro Eduard Botnaru della Ferrara Boxe; nei senior 69kg Ettore Sergio contro Ettore Bosco della Fitness Barge; nei junior 75kg Shala 'Andrei' Fatlin contro Simon Baro della Boxe Gorla; nei senior 69kg Ali El Ouahabi, primo pugile sfornato dalla palestra di Cella, contro Andrea Bertotto della Fitness Barge; negli elite 69kg Hamza Maimi dell'Accademia Pugilistica Modenese contro Antonio Licata della Ferrara Boxe; nelle youth 64kg Rajaa Al Jamali contro Aria Orgero della Tana del Dragone; nei junior 66kg Karim 'Iceman' Ayman contro Andrea Talenti della Fitness Barge; negli youth 69kg Samuel Serradimigni contro Marius Antokhi della Ferrara Boxe; nei senior 75kg Ivan Goretchii contro Andrea Mingione dell'Accademia Pugilistica Cuneese; nei senior 81kg Ilirjan Kodra contro Antony Cavalera dell'Accademia Pugilistica Cuneese.