IL SANTO STEFANO PUGILISTICO MARCATO OLMEDO: UN SUCCESSO DI PUBBLICO ED AGONISTICO

27 Dicembre 2013

Ottimo successo sia sportivo che organizzativo per il Santo Stefano Pugilistico 2013 organizzato dalla Boxe Tricolore Olmedo in collaborazione con il manager Sergio Cavallari e la Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia: organizzativo, perché all’inedita maratona del ring in due atti ha assistito una notevole cornice di pubblico; sportivo, perché alle tre vittorie e due pareggi del pomeriggio, si sono sommate per gli allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi sei vittorie e una sola sconfitta nella sessione serale. Il 2013, insomma, si è concluso degnamente: con belle vittorie e prestazioni strappa applausi.  In apertura del ‘secondo atto’ serale al Palahockey, nell’unico match senza pugili reggiani impegnati, il viadanese Mohamed Aboukouiss ha sconfitto ai punti Anatoly Rozhenko della Boxe Molinella. Momenti da ricordare per tutta la vita per Michele Perna, che dopo tantissimi anni ad allenarsi in palestra come amatore, ha avuto la soddisfazione di esordire a 37 anni davanti ai propri concittadini, andando ad investire come una furia Nicolò Iaquinta della Boxe Canavesana, costretto al conteggio nel secondo round e fermato dal medico nel terzo; alla lettura dei cartellini vittoria ai punti per Perna, gioia incontenibile, e forse qualche rimpianto per il tempo perduto.  Difficilissima vittoria ai punti per Emiliano Martinelli, allievo del maestro Ernesto Radano, contro il parmense Nonrogo Nonkane, al termine di tre riprese combattute ad un ritmo frenetico; match vivace e intenso anche per Ion ‘Ivan’ Grecu, vinto ai punti grazie ad una maggior precisione contro Eddine Taoufik della Boxe Molinella.  Il campione regionale Mattia De Bianchi ha attaccato come un tornado fin dal primo secondo lo scorbutico Hissen Hyka della Boxe Molinella, faticando però a trovare la giusta misura dei colpi anche a causa delle scorrettezze dell’avversario, non a caso squalificato dopo la terza ammonizione per tenute; grande affermazione per Villiam Baldini, uno che con i pugni si fa davvero rispettare: l’avversario, Vitalie Spinu della Boxe Parma, è stato contato nella prima dopo un perfetto gancio sinistro del reggiano, ma non si è dato per vinto e ha tenuto testa fino alla fine al comunque più efficace Baldini.  L’unica sconfitta per la Tricolore Olmedo è arrivata dall’incontro di Martin Mukaj, che si è dovuto arrendere ai punti al fortissimo Costantin Pancrat della Boxe Parma, pur fronteggiandolo con grande coraggio. Apoteosi finale del Palahockey per l’ennesima grande prestazione di Erik ‘Dynamite Kid’ Bondavalli, sempre più devastante e convincente: il malcapitato Francesco Tartaro ha resistito bene nel primo round, ma dal secondo ha dovuto subire il calvario delle bordate del reggiano, con un conteggio, un intervento del medico nella seconda, e colpi durissimi subiti con grande coraggio fino alla fine nella terza: vittoria ai punti per Bondavalli, premiato come miglior pugile della serata.