IL XXVII MEMORIAL BONDAVALLI IN PIAZZA SAN PROSPERO ALL'INSEGNA DELLA BOXE TRICOLORE

06 Luglio 2014

REGGIO EMILIA. Con una striscia positiva di nove vittorie e un pareggio su dieci incontri disputati, il ‘XVII Memorial Gino Bondavalli’ si è trasformato in una cavalcata trionfale per i giovani pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo.
Sabato sera sul ring di piazza San Prospero, nella ormai tradizionale manifestazione estiva organizzata in collaborazione con Sergio Cavallari, davanti a centinaia di spettatori gli allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno onorato al meglio lo spirito del campionissimo reggiano, nazionale e campione italiano ed europeo in due diverse categorie negli anni Trenta e Quaranta.  

Il primo match, l’unico senza atleti di casa impegnati, ha visto il carpigiano natante Ramillano battere ai punti Christian El Badaouy di Grugliasco. Esordio di fuoco per il reggiano Alex Battaglia contro Ionuto Valentin Popescu di Medicina che aveva già all’attivo due incontri: Battaglia ha subito un colpo duro nel secondo round ma ha reagito con grande carattere costringendo l’avversario al conteggio ed andando a vincere ai punti (tutti gli incontri finiranno ai punti). Vittoria intelligente per Eros Truzzi che contro Shujat Manzoor (Pug. Tito Copello) ha fatto valere il proprio maggiore allungo, la propria mobilità e la buona tecnica.
Cristiano Caiti ha messo in chiara difficoltà Francesco Di Maria di Bollate attaccandolo con grande aggressività fin dalle prime battute, mentre Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, pur tenendo costantemente l’iniziativa, ha dovuto faticare le sette camicie per trovare la giusta misura contro Luca Fogo di Grugliasco.  Prestazione quasi epica e applausi scroscianti per la guerriera Giada Epifani contro Valentina Parini di Medicina: le due ragazze si erano già incontrate pareggiando, questa volta era troppa la voglia di vincere della reggiana, che la prossima settimana sarà impegnata a Roma nei campionati italiani.

L’unico pareggio è stato ottenuto da Ernesto ‘Gio’ De Barre, tecnicamente superiore all’avversario Luca Gervino (Pug. Copello) ma troppo discontinuo. E’ cambiato all’ultimo momento l’avversario di Mattia De Bianchi, che si è trovato davanti il forte Mohamed El Tokhi di Bollate: il reggiano, poi premiato come miglior pugile della serata, ha pressato l’avversario dall'inizio alla fine senza lasciarlo rifiatare, entrando ed uscendo con velocità impressionante, vincendo tra gli applausi e confermando di essere ai vertici nazionali.  
Serata di ottima vena anche per Alex Truzzi, che ha vinto tutte le riprese contro l’ottimo Darwin El Badouy di Grugliasco, mentre Erik ‘Dynamite Kid’ Bondavalli, alla sua prima apparizione senza caschetto, ha faticato fino all’ultimo per battere ai punti il forte Filippo Gallerini di Cattolica.
Altra prova convincente per la punta di diamante della società reggiana. Gran finale con i ‘colossi’ Mohamed Ibrahim e Giuseppe Dileo di Bollate: match sul filo del rasoio, con il reggiano più incisivo quando a segno.