LA BOXE TRICOLORE OLMEDO COME CUBA: VINCE TUTTO AI CAMPIONATI REGIONALI

17 Ottobre 2013

E' stato un fine settimana da record, da imprimere a chiare lettere nella storia del pugilato reggiano, per la Boxe Tricolore Olmedo, con cinque giovani pugili su altrettanti impegnati che hanno vinto il titolo di campione regionale della propria categoria. Eros Truzzi, Lorenzo 'Hurricane' Martinucci, Mattia De Bianchi, Alex Truzzi, Gio De Barre: questi i nomi dei nuovi campioni regionali, che hanno conquistato la corona sabato e domenica sul ring di Carpi, accompagnati dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, dal presidente Franco Gualerzi e dal manager Sergio Cavallari, che a questi combattimenti di giovani promesse quasi si emoziona di piu' che ai grandi match professionistici che e' solito organizzare. Il 25, 26 e 27 ottobre questi ragazzi cercheranno di vincere il titolo nazionale a Cuneo. LA CRONACA. Nella finale della categoria schoolboys 38,5kg Eros Truzzi avrebbe dovuto affrontare il bolognese Wisem, il quale pero' non è rientrato nei limiti di peso e come da regolamento è stato squalificato. Per la categoria schoolboys 46kg Lorenzo 'Hurricane' Martinucci contro il bolognese Gabaldo ha dovuto ragionare e forzare la sua natura di 'fighter', colpendo l'avversario e uscendo di lato eludendo le repliche, e senza prendere colpi ha condotto tre riprese senza problemi, andando a vincere il titolo ai punti. Mattia De Bianchi, per la categoria junior 54kg, ha dovuto battere il sabato in semifinale il potente carpigiano Naccari, con all'attivo tredici match in piu' del reggiano. De Bianchi l'ha pero' attaccato senza sosta, conquistandosi la finale di domenica contro il ravennate Maganuco, fresco in quanto aveva passato la semifinale senza dover combattere, e con 16 match all'attivo contro i 6 del reggiano. Qui De Bianchi ha compiuto il proprio capolavoro, investendo l'avversario come una furia e costringendolo all'abbandono alla seconda ripresa. Alex Truzzi si giocava la finale  junior 54kg contro Toni, sempre di Ravenna, partito all'attacco non sapendo che il longilineo reggiano è dotato di colpi di rara potenza, grazie ai quali ha preso le redini del match e ha inflitto un conteggio all'avversario con un gancio di grande precisione. Vittoria ai punti. Infine Gio De Barre si e' confermato campione regionale nella categoria junior 60kg, demolendo in finale il riminese Pazzini, sovrastato e sconfitto ai punti. FRATELLI MUKAJ. Alcuni giorni prima a Fidenza i fratelli 'Mani di pietra' Martin e Oldrin Mukaj hanno ottenuto due ottime vittorie rispettivamente contro il piacentino Bottoni e il modenese D'Angelo, grazie a due prestazioni impeccabili. Nella stessa manifestazione hanno perso ai punti ma con onore Emiliano Martinelli, Daniele Andreolli e Nunzio Orefice.