OLMEDO CUP - 1° Memorial Davide Lo Sardo

27 Aprile 2016

CAVRIAGO: AL VIA LA PRIMA OLMEDO CUP – 1° MEMORIAL DAVIDE LO SARDO

Lo sport come insegnamento di vita. Lo sport come veicolo di solidarietà e amicizia. Lo sport per ricordare un amico, un compagno di squadra che non c’è più.

Si fonda su questi principi il primo memorial Davide Lo Sardo, trofeo Olmedo Cup, manifestazione di calcio giovanile che andrà in scena domenica Primo maggio sui campi della Celtic Pratina.

A partire dalle 9, si affronteranno Celtic Pratina, Bologna Fc, Carpi Fc, Parma Calcio, Ac  Mantova e Asd Città di Cologno. Il torneo, riservato alla categoria Pulcini secondo anno (ragazzi del 2006 per le compagini professionistiche, del 2005 per le altre), prevede match da due tempi di dieci minuti.

“Sarà una meravigliosa giornata di sport – ha evidenziato il presidente del Celtic Pratina, Giacomo Bonibaldoni –, una giornata all’insegna del divertimento e dello stare insieme. Questo torneo ci sembra il modo migliore per ricordare Davide”.

Davide Lo Sardo scomparso dopo aver combattuto a lungo contro una malattia ha vestito la maglia della Celtic Pratina e la società cavriaghese ha scelto di onorare la sua memoria organizzando l’evento di domenica Primo Maggio.

A presentare il torneo, nello show room di Olmedo Spa main sponsor del torneo, Giacomo Bonibaldoni e Dario Morello, rispettivamente presidente e responsabile tecnico del Celtic Pratina.

Presenti anche Emore Manfredi presidente della Figc reggiana, l’assessore allo sport del Comune di Cavriago, Vania Toni, l’ex granata Nando De Napoli e il presidente di Olmedo, Luca Quintavalli. Testimonial d’eccezione anche i giocatori della Reggiana Silenzi, Parola, Danza, Loi e Ceccarelli.

“L’idea del torneo _ dice Luca Quintavalli _ ci è piaciuta subito ed è bello che il nome della nostra azienda sia legato a iniziative sportive capaci di coinvolgere tanti giovani”.

Emore Manfredi ha evidenziato come il memorial di domenica “sia un’iniziativa eccellente. Un bel torneo, con compagini prestigiose”. A chiusura, gli interventi di Nando De Napoli, dell’assessore allo sport Vania Toni e di Dario Morello il quale ha precisato come “il torneo sia frutto dell’amicizia con tante società che hanno accolto il nostro invito con entusiasmo”. Un torneo che continuerà in futuro: “Una volta conclusa la prima edizione – ha dichiarato ancora Morello – ci metteremo subito al lavoro per l’edizione dell’anno prossimo. L’obiettivo è quello di crescere, provando a raddoppiare il numero delle compagini partecipanti”.