PROSSIMO APPUNTAMENTO DOMENICA 13 MAGGIO AL LIDO PO GUASTALLA

07 Maggio 2018

Archiviata la vincente serata al Mirabello di sabato scorso, i giovani guerrieri reggiani della Boxe Tricolore Olmedo si stanno già preparando in vista della prossima sfida: domenica 13 maggio al Lido Po, nel tradizionale appuntamento con la grande boxe in riva al grande fiume che il promoter Sergio Cavallari organizza ogni primavera nella sua Guastalla, in collaborazione con Peace in Po e ristorante La Quadra. I duri allenamenti quotidiani fervono sia nella palestra dello stadio Mirabello, con i maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, sia nella palestra di Cella, aperta da alcune settimane nel centro ricreativo di via Caleri 15, che vanta già una trentina di iscritti agli ordini dei maestri Valentino Manca e Angelo Iodice.

Salvo cambiamenti dell’ultima ora, saranno questi gli undici portacolori della Olmedo protagonisti sul ring del Lido Po, contro pari categoria in fase di definizione: la maglia azzurra e campione in carica del Guanto d’Oro Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, l’altra componente della Nazionale nonchè campionessa italiana universitaria Claudia Salerno, e tanti giovani di assoluta prospettiva come il debuttante Riccardo Sterpi, Arnaldo Marcu, Shala ‘Andrei’ Fathlin, Felice Tavecchio, Karim ‘Iceman’ Ayman, Samuel Serradimigni, Manuel ‘Miguel’ Dattilo e Ivan Goretchii.

TRUFFI. Un altro elemento che si sta mettendo particolarmente in luce, e che combatterà a Guastalla, è il 64kg Andrea Truffi, che a soli 17 anni vanta già un record di 16 match con una sola sconfitta (13 le vittorie e 2 i pareggi), nei quali ha mostrato ottime qualità. La sua boxe è ragionata, versatile ed essenziale, sempre finalizzata ad un solo obiettivo: la vittoria.

L’ultimo risultato importante è arrivato venerdì sera sul ring di Borgo san Lorenzo, in Toscana, contro il beniamino di casa Yuri Balla, ben più esperto con 34 combattimenti all’attivo. Il reggiano, nonostante il divario in termini di esperienza, ha portato da subito il match sul binario più congeniale, quello della battaglia dalla breve distanza, dove ha messo l’avversario in costante difficoltà. Soltanto un verdetto dal sapore casalingo gli ha tolto la vittoria decretando un pareggio. Anche al Lido Po Truffi affronterà un pugile con oltre 30 incontri, per mettersi nuovamente alla prova e proseguire nel processo di crescita finora esponenziale.

 

 

 

Nelle foto: foto di gruppo nella nuova palestra a Cella / Truffi e Galli in Toscana