Il nuovo concept dell'accessibilità

 

Nuovo “HR”, questo il nome commerciale attribuito alle versioni “HIGH ROOF” del telaio K9 della gamma Stellantis, che risponde in maniera elegante ed innovativa alla mission speciale del trasporto persone grazie ad un’accurata ricerca stilistica che ha posto al centro dello studio linee pulite ed integrate alla silhouette del veicolo originale. Scardinare il binomio di “accessibile ma brutto” attribuito ad altre soluzioni “tetto alto” che seppur accessibili e pratiche non certo spiccavano per bellezza dello stile: questo l’obiettivo di “HR”.

Un taglio col passato per slanciarsi nell’era della mobilità per tutti, con massima attenzione alla sostenibilità dell’ambiente grazie anche a soluzioni “full electric” comprese nella gamma di “HR”. Il focus “sull’apprezzabilità delle linee” ha dato vita ad un tetto integrato all’ergonomia del veicolo base, completando le proporzioni dimensionali e rendendole così molto armoniche; il risultato per estetica ed accessibilità risulta ottimale: un mezzo molto più compatto di altre versioni tetto alto (soprattutto in altezza) ma con spazi e volumetrie interne davvero eccezionali.

 

Scopri i dettagli:

Disponibile in due versioni di interni

Il tetto panoramico con vetratura frontale, laterale e superiore, da seguito con continuità stilistica alle tendenze automotive del momento caratterizzate da abitacoli luminosi e molto accoglienti. La vetratura polarizzata con alta filtrazione UV, consente un’ottima visibilità dall’interno offrendo superfici molto estese sui lati a favore della visibilità del disabile sulla carrozzella; questo grazie a vetrature con superfici asimmetriche che rendono unico lo stile e contestualmente, offrono abitabilità ai massimi livelli.

“HR” comprende due versioni di allestimento interno funzionali alla necessità della clientela. “FULL GLAZED” con vetratura superiore completa fino alla cabina di guida e quindi con visibilità estesa anche alla parte frontale e “SEMI GLAZED” con vetratura superiore parziale, fino alla seconda fila di sedili. Questa ultima soluzione favorisce un utilizzo professionale e si presta anche per l’inserimento di un eventuale vano porta oggetti sopra alla cabina di guida o per l’applicazione di display di segnalazione di percorso / tassametri negli usi professionali o per servizio pubblico di piazza.

Massima accessibilità ed un portellone "unico"

Accessibilità unica e dimensioni esterne contenute: questo quanto ottenuto nella progettazione del tetto, completamente integrato alla carrozzeria del veicolo grazie ad una sagoma “coprente” che abbraccia la carrozzeria sui 4 lati (sparito l’effetto “papa mobile”). Con oltre 15 cm in meno rispetto all’altezza complessiva di altre versioni a tetto alto, l’impatto estetico rispetto alla versione con tetto “standard” risulta minimo e quindi molto piacevole. Il portellone posteriore basculante con sistema “TTD” (TWILDING TWIN DOOR – Brevettato) abbandona le porte a battenti favorendo copertura e riparo in caso di pioggia nell’utilizzo del vano bagagli o nelle fase di caricamento della carrozzella e prevede un ulteriore vetratura superiore che ne armonizza lo stile; nelle versioni con lunotto apribile, ne viene mantenuto il funzionamento, ottimizzando l’interazione con il vano bagagli senza necessità di apertura del portellone.

Molteplici configurazioni di marcia

HR” risponde al concept “one solution / all solutions” offrendo una “piattaforma globale” sulla base della stessa versione; “HRpermette l’accesso di ogni tipo di carrozzella offrendo contestualmente diverse soluzioni di accompagnamento grazie alla selleria “easy move” con interfacce a sgancio rapido facilmente rimovibili dal veicolo. “HR” è offerto con un numero massimo di 5 passeggeri trasportabili compreso il conducente (4 + 1 disabile) e nelle configurazioni alternative “5 totali” (con posto applicabile in assenza del disabile - opzionale), “3+1” o “2+1”, smontando la selleria a favore di maggiori spazi interni e quindi per migliore accessibilità di scooter o carrozzelle elettriche molto ingombranti.

Il nuovo concept MUF: Multi Utility Floor

La piattaforma “flex floor” sviluppata quale base per le trasformazioni di “HR”, risulta ottimale per molteplici soluzioni dedicate al trasporto disabili e tempo libero, testate secondo gli standard di riferimento Europei; questa interfaccia denominata “MUF” (Multy Utility Floor) permette la trasformazione anche delle versioni FULL ELECTRIC senza il rischio di interferenza con le batterie sotto pianale e con alto livello di personalizzazione (mini camper, uffici mobili, taxi, navette, ecc…).

Il caricamento carrozzella con qualsiasi sistema di risalita

Olmedo “HR” è disponibile con differenti sistemi di risalita per soddisfare qualsiasi esigenza di trasporto. Sistemi manuali, elettrici, idraulici, asportabili o fissi: che si tratti di scivoli telescopici, rampe apribili, pedane idrauliche monobraccio o bibraccio, “HR” garantirà soluzioni di trasporto a “misura di cliente”, in continuità con le soluzioni della gamma Olmedo su altre versioni tetto alto.

Completamente testato e omologato

Lo sviluppo di HR ha posto al centro la sicurezza dei trasportati e l’apprezzabilità dello stile; questi due aspetti, non sempre concentrabili in un unico prodotto, sono di fatto il risultato di HR nei lunghi test a cui è stato sottoposto dalle fasi iniziali dello sviluppo. Prove su strada, crash test, prove torsionali, dinamiche, statiche, FEM strutturali, hanno confermato la robustezza e la qualità del prodotto che mira a porsi come protagonista sulla scena dei mezzi “speciali”; HR è omologato secondo standard Europei.

Made in Italy

Progettato, sviluppato, testato e prodotto in Italia: questo a dimostrazione di quanto l’engineering unito alla maestria della carrozzeria italiana, possano ancora offrire in una logica di prodotto innovativo e bello, con cura stilistica senza eguali nel mondo.

    Richiesta informazioni

    * I campi così contrassegnati sono obbligatori

    Fornisco il consenso all’invio di informazioni del Titolare come indicato nell’informativa: